Naturalmente
Milano, 07.03.2003

 
A che serve parlare,
l'inquietudine sottile:
non resta,
il tempo sì, sorride
soltanto ai fari e rimane
profonda
come sintassi lanciata
nel tuo sguardo di donna
che non chiede
e risponde
alla vita tacendo
le onde
ai miei piedi,
granello di sabbia
imperatore
ai bordi del vuoto
scoperto dal sole.

 
Copyright (C) 2003 Riccardo Bagnato [www.bagnato.it]
La copia letterale e la distribuzione di questo testo nella sua integritÓ
sono permesse con qualsiasi mezzo, a condizione che questa nota sia riprodotta.