Da qui
Modena, 30-06-1997
 
Ora sogneremo la parola impropria,
Pronti: via!
quella che ci circonda, il presente
passare dei suoni, la musica degl'incontri:
un bolero di diplomazie
delle nostre sconce liturgie notturne
mentre il sole si va a inabissare
fra le sue cose rosse
nella scenografia degli orizzonti
orizzonti notte tempo
voleremo digitando uno e zero
planando a catinelle
fra le didascalie di un'autobiografia
asimmetrica di belle
parole che ti hanno avuta
per un istante mia
e poi abbandonata
ai fondali di un allora.
Concentriamoci, sogneremo
il restante dondoĺo ipnotico
della vita, amandoci incontrandoci
nella punteggiatura delle dita
sopra le parole che, scelte
per non essere fra le ultime
pareti in cui ho cercato
le cose dentro a quelle
che cercavo, ho trovate
di spalle ridermi innocente zaffiro.

Copyright (C) 2001 Riccardo Bagnato [www.bagnato.it]
La copia letterale e la distribuzione di questo testo nella sua integrità
sono permesse con qualsiasi mezzo, a condizione che questa nota sia riprodotta.