Tempo reale
Berlin, 22-06-1999
 
Sto leggendo una poesia,
forse, d'obbligo pensare
che sia ciò che sto leggendo
endo ndo do una poesia
brutta. Una manina
ina ina mi saluta, minima tiranna
della fragilità, o fotofinish di un ricordo,
sebbene io non vada in alcun
posto, sto leggendo “arrosto”,
vuoi del fumo? Senza, lo prendo
amaro, grazie, razie, zie illusioni
nonna speranza di potere
un giorno scrivere le mie
parole, sto pensando: che Colombo
non sia un uomo, ma sia nato
dentro un uovo? Madre-gallina...
ma alle donne non si chiede...
- Tu facevi Jeeg Robot d'acciaio,
e allora facciamo che, allora io facevo
...i componenti -.
Sto ancora leggendo, ma
non capisco nulla, facciamo
che poi adesso io mi uccido, tanto
sto leggendo, cara, quante pagine sono questo amore?
non serve a niente
dire, mica “Quel giorno, mentre leggevo
La Metamorfosi” sto leggen...puntini come sigarette
di Cosini, puntualmente sospendo
per accenderle “volli sapere chi ci stava
dietro a tutto questo,
come se nel buio una voce potesse
essere svelata accendendo la luce
scritta e riscritta, mentre leggevo,
o poco appresso, giocassi
a nascondino con me stesso, voltai
velocemente la pagina e nessuno.
Altre parole. Ogni pagina, altre parole,
allora pensai la stessa cosa:
che fossi nascosto nello spessore
del foglio” no, troppo sottile, io
sto leggendo, potrei perderci una vita
ed io non ho tanta fretta.
“Poi: FINE. Poi, quarta di copertina”.
La intravedo, sto leggendo e ho quasi
letto tutto, ma da dove viene
questo profumo, chi ha rubato la marmellata?
Sto scrivendo sto scrivendo, non importa,
devo uscire, io Colombo, io frittata
viaggiatore fra due guerre, dalla pentola alla brace
se non vengo all'incontro con la vita,
“ancora, mentre leggo
La Metamorfosi, mi capita la stessa cosa
di ridere a crepapelle.”.
Ultimo verso il punto della poesia l'origine.

Copyright (C) 2001 Riccardo Bagnato [www.bagnato.it]
La copia letterale e la distribuzione di questo testo nella sua integrità
sono permesse con qualsiasi mezzo, a condizione che questa nota sia riprodotta.