Così vicina
Modena, 27-08-1998

 
 
E vederti così vicina, vicinissima
lo so che fra un secondo tu
quasi sveglia stropicciando le tue labbra,
cui lasci ogni segreto mi dirai,
come un fiore fa con l'ape, amore,
e sfoderando i tuoi seni nel mattino luminoso
allungando il braccio ma… non c'è più
la sola cosa che io voglio,
cercata mentre tu dormivi.
Forse sogno troppo e non dovrei
forse vedo te come non sei
ma è soltanto amore, passerà.
 
Copyright (C) 1998-2002 Riccardo Bagnato [www.bagnato.it]
La copia letterale e la distribuzione di questo testo nella sua integrità
sono permesse con qualsiasi mezzo, a condizione che questa nota sia riprodotta.