Jours étranges  
Milano, 17-02-2001
 
 
Come un sole di fine secolo
Che si riposa fra le tue braccia
Domani me ne andrò lontano.
E se tu vieni con me, insieme
Andremo a uccidere mio padre,
Sarà il giorno giusto per morire.
Ma se le tue mani tremeranno
Ti dirò no, non sono un angelo
E se bisogna arrivare fino al mattino
Andremo a vedere l'alba insieme
A vedere se il diavolo desidera ballare
Se negli occhi brucia la schiuma
Sugli oceani infiammati e immensi
sui quali come un tramonto affonda
il giudizio di dio che ci ha condannati
perché cercavamo un po' di pace.

 
 
Copyright (C) 2001 Riccardo Bagnato.